Transitions, of utmost beauty, those yet to be

Nessuna filosofica devastazione riscatterà la nera anima del dominio umano.

Ancora al cuore ancora il sangue ancora su tracce di fuoco e fuga e attacco ancora per strade di fumo vedremo saremo insorta nera vera Libertà ancora troveremo quel nemico momento potere da prendere da esaltare dissolvere
quando mani vento occhi volontá saranno uno
torneremo in forme mutanti in vitale tempesta e analitica casualità attaccheremo cadremo abbatteremo rapidi ancora vivremo ancora

Nemica di molti e insieme vitale
tornerà quel Tutto
detto Natura

*All that is solid melts into the fediverse* Xarl Marks

Vibra l'etere del volvere planetario
Torna il tempo del primo vero

Draghi bellicosi
Di bottino e trincea
Di scranni e oscurità
Draghi di carta presto consumati
Fra alte fiamme e fumo

Pianeta e moneta
In rima favella il Drago
dal ridicolo verso di contabile

Dal proprio fuoco divorati
Draghi evocati
Al crepuscolo
Della quiete.
E affilato, lucente - il caos.

Infida, ipocrita celebrazione del branco maggiore,
detto Stato

The ice was here, the ice was there,
The ice was all around:
It cracked and growled, and roared and howled,
Like noises in a swound!

"The ship was cheered, the harbor cleared, merrily did we drop
below the kirk, below the hill, below the lighthouse top"

gorgoglio condiviso
Mostra più vecchi
Cisti

Il social network del futuro: niente pubblicità, niente controllo da parte di qualche azienda privata, design etico e decentralizzazione! Con Mastodon il proprietario dei tuoi dati sei tu!