Massimiano Bucchi, già editor di "Public Understanding of Science" spiega su Nature che il teatrino televisivo degli esperti è percepito sempre più come una sorgente di confusione, che rischia di dissuadere dall'adesione alle campagne di vaccinazione, con 'intenzioni diametralmente opposte. Liquidare le reticenze come frutto di ignoranza è una visione paternalistica che complica il problema della fiducia nella scienza, da gestire con una seria comunicazione scientifica.

nature.com/articles/d43978-021

Follow

@gubi ci stavo giusto pensando: la comunicazione scientifica è in mano a blastatori che l'engagement classifica come virali. Questi articoli dimostrano che nulla è cambiato.

Sign in to participate in the conversation
Cisti

The social network of the future: No ads, no corporate surveillance, ethical design, and decentralization! Own your data with Mastodon!