“Giornate lavorative di circa 12 ore per 7 giorni su 7... assenza di giornate di riposo… mancato riconoscimento di ferie… mancato riconoscimento di eventuali giornate di malattia… pausa pranzo da svolgersi all’interno del luogo di lavoro senza che fosse destinato alcuno spazio specifico (quale refettorio o sala mensa)… sorveglianza a vista continuativa durante lo svolgimento delle prestazioni lavorative…

mancata messa a disposizione dei lavoratori dei fondamentali Dispositivi di protezione individuali, quali scarpe antinfortunistiche o protezioni per i rumori”. Ma c’è anche, per i lavoratori, “l’obbligo di retrocessione di parte dello stipendio formalmente erogato in conformità alle buste paga, così da ridurre la retribuzione oraria all’importo di 4,5/5 euro all’ora, ben al di sotto di quanto previsto dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro…

Show thread
Follow

”, poi “il mancato riconoscimento della tredicesima mensilità, l’obbligo di pagamento di un importo ricompreso tra euro 120 ed euro 150 per l’ospitalità in camere con almeno tre persone ed uso promiscuo di servizi igienici e cucina, il tutto mediante detrazione diretta dello stipendio”.
La ditta che lamentava di non trovare dipendenti perchè ' i giovani non vogliono fare i turni'
Nessuno non ricattabile lavorerebbe per loro, ed ecco a cosa servono le leggi contro i migranti

· · Web · 1 · 5 · 5
Sign in to participate in the conversation
Cisti

The social network of the future: No ads, no corporate surveillance, ethical design, and decentralization! Own your data with Mastodon!